Login

Hey Biolover!

Accedi con il tuo
account Kuibit

CHARMAT LUNGO BRUT Oltrepò Pavese Pinot Nero Spumante DOC 2016 – 0,75 l

12,99

Colore brillante, paglierino piuttosto intenso. Profumo elegante, aromatico,
con note di fruttamatura che si fondono a sentori minerali e di crosta di pane.
Sapore pieno, decisamente secco e sapido, con un perlage fine ed elegante e una grande persistenza

Uvaggio:
Pinot Nero 100%

Affinamento:
In autoclave per 9 mesi sui lieviti

Gradazione:
12,5%

Temperatura di servizio:
6-8° C

Regione:
Lombardia

12 disponibili

Dettagli

PROVENIENZA: Torre degli Alberi, Ruino (PV)
POSIZIONE: 500 m slm, alta collina, esposizione sud
TERRENO: calcareo argilloso
MICROCLIMA: mite, asciutto, con buona ventilazione, forti escursioni termiche giorno/notte
COLTIVAZIONE: Agricoltura Biologica – diserbanti, inerbimento meccanicamente, concimazione con letame prodotto in azienda, utilizzo esclusivo di prodotti di difesa di copertura (rame e zolfo)
VINIFICAZIONE: lenta spremitura soffice, immediato abbattimento della temperatura e successiva
fermentazione a basse temperature stazionamento sulle fecce nobili (batonnage) per 3 mesi.; rifermentazione e affinamento autoclave per 9 mesi sui lieviti

Produttore

BOLLICINE D’ECCELLENZA TRA LE ALTE COLLINE DELL’OLTREPO PAVESE

L’Azienda Agricola Camillo e Filippo Dal Verme, certificata biologica da più di vent’anni, si trova a Torre degli Alberi, un piccolo borgo situato sulle colline dell’Oltrepò Pavese, a 500 metri di altezza slm. Il paesaggio è quello tipico del medio Appennino: dolci colline, montagne sullo sfondo, boschi di pini, querce, castagni, siepi di biancospino, vigneti, prati e campi coltivati.

Le terre dell’azienda agricola si raccolgono intorno a una torre del ‘300, da sempre proprietà dei Dal Verme, antica famiglia nobiliare. Originari di Verona, dove si contraddistinsero come condottieri, nella seconda metà del Trecento i Dal Verme vengono chiamati in Lombardia a prestare la loro opera presso i Visconti, che premiano la loro fedeltà con il titolo nobiliare di conti e il feudo dell’Oltrepò Pavese, un tempo esteso tra Voghera, Bobbio e la Val Tidone.

Ad oggi la conduzione dell’azienda è riservata al figlio Camillo e a suo cugino Filippo che, con i propri figli, l’hanno sviluppata con nuove attività tra cui la coltivazione della vite finalizzata alla produzione di spumante.

Provalo con

Aperitivi, antipasti, piatti crudi di pesce o verdure, risotti, dessert.