Login

Hey Biolover!

Accedi con il tuo
account Kuibit

La sfida dei Mercati Contadini

Ad oggi l’interesse degli italiani per la vendita diretta di frutta, verdura, carni e formaggi è in netta ascesa. Le reti coinvolte nel nuovo circuito di mercati (circa 1200) sono principalmente Coldiretti-Campagna Amica, Confederazione Agricoltori e Slow Food e la crescita delle fattorie (ben 10mila realtà). Senza contare:  500 ristoranti, 175 botteghe, 220 orti urbani e 40 punti di street food. I dati appartengono a «Campagna amica», la rete di vendita dei coltivatori diretti che da circa 10 anni fa ha lanciato in Italia i «Farmer’s market».

mercati

Questa tipologia di vendita è forte di produttori di olio, vino e ortaggi, frutta, latticini e insaccati, marmellate e composte. Alcune di queste specialità arrivano anche in piccole botteghe di nicchia ma stanno spopolando anche nella vendita online dove nel 2020 si è registrato un +134% dell’acquisti. Il trend potrebbe aumentare entro la fine di quest’anno, sempre se saprà mantenere il rapporto di fiducia tra consumatori e aziende.

Mercati in giro per l’Italia
La Regione ha il maggior numero di mercati contadini è il Piemonte, dove l’agricoltura ha un peso considerevole. Anche in Veneto, in Sicilia, in Puglia e in Lombardia si sta al passo. Fra i più importanti, oltre quello del Circo Massimo, ma ci sono i mercati di via Ripamonti a Milano o Villa Sperlinga in Sicilia, oppure piazza Dante a Napoli.

mercati

In Veneto, con l’esempio di Padova, ci sono 9 mercati contadini (quattro solo in città): in tempo di pandemia e in accordo con il Comune, si è riuscito ad assicurare banchi sempre aperti.

Scendendo verso il Centro Italia: la Toscana di Firenze, Prato e Pistoia conta 10 mercati settimanali, 7 solo in provincia di Firenze, coinvolgendo oltre 100 aziende. Nonostante le chiusure ma con le dovute precauzioni i banchi hanno sempre assicurato un buon servizio. A compensare anche la consegna a domicilio che sul portale dedicato CIA, ha avuto l’adesione di oltre 1000 aziende agricole.

mercati

Al Sud, Palermo è re del mercato. La Spesa in campagna – CIA conta 3 mercati solo in città e per un totale di 75 espositori agricoli.

 Con il proprio impegno, i mercati contadini contribuiscono alla sostenibilità delle aziende delle aree rurali d’Italia, alla promozione del territorio, in favore di una pronta ripresa del turismo.

La vendita diretta è un’occasione importante per il reddito degli imprenditori agricoli ed è cruciale per la promozione tra i cittadini dell’agricoltura e dell’agroalimentare italiano, fatto di sostenibilità, qualità e autenticità. E in più diventa anche un’occasione di incontro e condivisione. La valorizzazione del Made in Italy, della dieta mediterranea e delle tipicità regionali, diventano argomento fulcro, di dialogo tra chi produce e chi porta in tavola.

A fronte di tutto ciò, ognuno di noi deve fare una scelta, poco per volta, per scegliere sempre di più prodotti da agricoltura biologica, possibilmente a km zero, e soprattutto utilizzarli in maniera intelligente. Kuibit nasce proprio con l’impegno di proporre prodotti italiani bio-certificati, sostenibili e perfetti per la dispensa di casa vostra.